Voglio raccontarvi come riportare alla luce gli antichi dipinti di una cassa lignea della prima metà dell’ottocento, completamente ricoperti da strati di vernice sovrapposti nel tempo.

FINALE

Una volta ritrovata la sua identità originaria, si sono scoperte e analizzate le simbologie raffigurate nelle pareti esterne ed interne della cassa: l’Albero e il Seme della vita.Il lavoro di ricerca e di sperimentazione sui vecchi arredi ritrovati in cantina, alcune volte ci porta a ritrovare l’identità originaria dell’oggetto stesso e volerla mantenere. Studiando il significato del soggetto pittorico della cassa scopriamo racconti lontani di storie di donne d’altri tempi. Ecco come l’interior designer e relative Cristina Marongiu ha saputo recuperare la memoria di arredi della tradizione oramai in disuso.

La cassa del corredo dipinta con la simbologia dell’albero e del seme della vita, donato dalle famiglie alle nostre bisnonne per dote, rappresentava il futuro della nuova famiglia che si stava creando e ci riporta la memorie di arredi ormai completamente scomparsi come l’usanza della preparazione del corredo. Oggi la cassa, riportata a vita nuova, fa bella mostra di sé nel soggiorno di casa raccontando a tutti la sua meravigliosa storia. La cassa è stata comprata da me due anni fa durante un periodo di personale ricerca di una dimensione nuova.

fase 4

CASSA VECCHIA

ORIGINALE RIPULITO

Era completamente verniciata di marrone, ma si intravedeva qualche decoro in trasparenza. Dopo averla sverniciata con diversi passaggi di prodotto emergevano colori strepitosi che non avrei immaginato di trovare. Alla fine del mio lavoro ho riscoperto i decori originali che voi ammirate nella foto. Le stesse casse oggi le ritroviamo marroni o nere perché una volta morto il capofamiglia, la famiglia assumeva la condizione di lutto per cui tutto ciò che era colorato doveva essere coperto da vernici scure.

La cassa in legno povero di fattura ed arte rurale, racchiude nella simbologia dell’albero e del seme della vita, qualcosa che va oltre. All’epoca, infatti poche persone sapevano leggere e scrivere in questa parte della Sardegna, ma la decorazione simbolica apriva i mondi e la comunicazione come oggi può fare Facebook o internet per noi. La cassa decorata risale alla prima metà dell’ottocento.

Veniva realizzata dalla famiglia della sposa che la portava in dote insieme al corredo composto da lenzuola e tovaglie che ella stessa aveva ricamato e confezionato dalla sua fanciullezza . Insieme al corredo, la futura sposa portava nella casa coniugale LA VITA, LA RINASCITA, LA FAMIGLIA che si augurava numerosa. Tutto questo veniva rappresentato con l’albero della vita.

IMG_7605

Elemento ricorrente nell’arte rurale della vita contadina delle nostre bisnonne. Lo ritroviamo nei tappeti e ancora negli intagli degli arredi del centro Sardegna. Nella zona del sud ovest della Sardegna non avendo legnami pregiati per realizzare intagli nelle casse, queste venivano dipinte come nella foto. Se ne trovano di differenti dimensioni e fatture stilistiche a seconda della posizione sociale delle famiglie e della preparazione dell’artista che le dipingeva.

Queste notizie sono frutto di racconti della mia famiglia che ha saputo trasferirmi l’amore per la nostra cultura, oltre ad essere frutto di approfondimenti e studi ancora in corso.Il lavoro di rinascita della cassa mi ha fatto capire che tutto può essere rinnovato, trasformato: dipende da noi e dalla nostra sensibilità.

Segui le trasformazioni dell’Interior Cristina Marongiu tramite facebook cliccando nel seguente link:

https://www.facebook.com/pages/Creazionedatmosfere-Sardegna/557354624386926

Oppure nel sito: www.ecomedincanto.it

video di presentazione: https://www.youtube.com/watch?v=8IIzSc3XtoI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *